Come promesso inizio a evidenziare quella che è l’importanza di una buona attività fisica per costituire un sano stile di vita e tenersi in forma:

tra le tante cose di cui voglio parlarvi ci sono le capacità motorie, come la resistenza, la velocità, la forza, la coordinazione e la mobilità.

Quella di cui oggi voglio parlarvi è la mobilità articolare, o la capacità di muovere una o più articolazioni con la loro massima escursione, senza avvertire dolore.

Essa è una qualità di grande importanza in quanto contribuisce su moltissimi fattori del soggetto, oggi voglio evidenziare una parte dell’allenamento che viene spesso tralasciata perché non sene comprende l’importanza e i benefici che porta.

Mi riferisco allo stretching “allungamento muscolare”, può agire a diversi livelli:

-migliora il nostro benessere mentale in quanto favorisce un miglior rapporto articolare distendendo i muscoli e inibendo dunque la contrazione delle fibre (prevenzione alle retrazioni muscolari che sono spesso causa di dolori).

-migliora la postura

-favorisce la performance sportiva in quanto ogni muscolo se accompagnato ad una maggiore escursione articolare esprimerà maggior forza

-migliora coordinazione e mobilità utili a prevenire infortuni muscolo-tendinei

 

Se volete sapere di più e approfondire in merito sono a vostra disposizione

Orlando brulli, CLICCA qui per chiedermi altre informazioni.